Filmcoopi Zürich AG

TITOLI
Originale
Emma
deutsch
Emma
français
Emma
italiano
Il Colore nascosto delle cose

DATA D'INIZIO
Svizzera
12.10.2017
Svizzera tedesca
26.04.2018
Svizzera romanda
18.04.2018
Ticino
12.10.2017
NUMERO DI VISITATORI

Il numero di visitatori elencati rappresenta ciò che è stato riportato e registrato per questo film a partire dalla data di uscita.

Svizzera
6'786
Svizzera tedesca
4'242
Svizzera romanda
1'235
Ticino
1'309

CAST & CREW
Regia
Silvio Soldini
Produttore
Lionello Cerri
Soggettista
Davide Lantieri
Doriana Leondeff
Silvio Soldini
Musica
Gianluigi Carlone
Attore
Valeria Golino
Adriano Giannini
Arianna Scommegna
Laura Adriani
Anna Ferzetti
L'ETÀ D'ACCESSO

Dall’1.1.2013, tutti i film proiettati pubblicamente nei cinematografi sono classificati per categorie d’età dalla "Commissione svizzera del film e della tutela dei giovani". L’età indicata ("Permesso a partire da") esprime il fatto che, a partire da quell’età, la visione del film non dovrebbe comportare alcun danno per un bambino/giovane. Un bambino/giovane che ha raggiunto tale età può dunque vedere il film da solo. Se egli è accompagnato da una persona detentrice dell’autorità parentale, tale soglia d’età può essere ridotta al massimo di due anni (ad esempio, "permesso a partire da 10 anni" significa che l’interessato che ha raggiunto tale soglia d’età potrà accedere da solo alla visione, mentre un interessato che ha raggiunto gli 8 anni d’età potrà accedervi solo se accompagnato da una persona detentrice dell’autorità parentale.
"Consigliato a partire da" significa che un bambino/giovane è in grado comprendere il contenuto del film a partire da quell’età.
Ulteriori informazioni all’indirizzo: filmrating.ch

L'età legale
14
Età consigliata
14
Cantone ZH
J12

CONTENUTO

Teo è un uomo in fuga. Dal suo passato, dalla famiglia di origine, dai letti delle donne con cui passa la notte e da cui scivola fuori alle prime luci del giorno, dalle responsabilità. Il lavoro è l'unica cosa che veramente ama, fa il “creativo” per un'agenzia pubblicitaria e non stacca mai, tablet e cellulari lo tengono in perenne e compulsiva connessione con il mondo.
Emma ha perso la vista a sedici anni, ma non ha lasciato che la sua vita precipitasse nel buio. O meglio, l'ha riacchiappata al volo, ha fatto a pugni con il suo handicap e l'ha accettato con la consapevolezza che ogni giorno è una battaglia. Fa l’osteopata e gira per la città col suo bastone bianco, autonoma e decisa.
Si è da poco separata dal marito e Teo, brillante e scanzonato, sembra la persona giusta con cui concedersi una distrazione. Per Teo invece, tutto nasce per gioco e per scommessa, Emma è diversa da tutte le donne incontrate finora ed è attratto e impaurito dal suo mondo.
Una ventata di leggerezza li sorprende, ma quel galleggiare in allegria bruscamente
finisce. Ognuno torna alla propria vita, ma niente sarà più come prima.

IMMAGINI